- SEMINARI - WORKSHOP - CONVEGNI


Titolo
FLY HIGH – Attivare la propria leadership e la capacità decisionale in situazioni estreme

Struttura Formativa
Boston GroupSrl

Modalità Percorso
Aula di Gruppo Interaziendale

Area Tematica
Sviluppo delle abilità personali

Tematica dell'Iniziativa
Area RELAZIONALE (orientamento alle relazioni, comunicazione, team working, orientamento al cliente, negoziazione, gestione dei team e dei collaboratori, leadership)

Obiettivi
Imparare a volare alto a bordo dell’aereo più tecnologico e moderno: l’Airbus A320. Ecco il programma più innovativo pensato e progettato da comandanti e piloti di linea, istruttori di volo, controllori del traffico aereo e coach aziendali. A bordo del simulatore di volo si potrà sperimentare e mettere in pratica il Crew Resource Management, il metodo più avanzato per provare che il lavoro di squadra è più efficace di ogni eccellente individualità. Un percorso esperienziale in cui tutti sviluppano un grado di comunicazione reciproca, di ascolto, di scambio d’informazioni. L’uso di protocolli collaudati definirà i parametri qualitativi del team e il suo approccio al proprio Sistema. 2 giornate per apprendere i rudimenti del volo, dei protocolli di sicurezza e delle strategie di comunicazione interna all’equipaggio e sviluppare una leadership affidabile a qualsiasi quota. Tutti saranno coinvolti in scenari estremi e stranianti, in un gruppo “misto” composto da dirigenti che provengono da realtà diverse per misurarsi in un modo nuovo con le proprie risorse interne. I partecipanti avranno avuto la possibilità di confrontarsi con i propri limiti e rinnovati insight, sapendo utilizzare nuove tecniche e mettere alla prova le proprie capacità di leadership. Con il briefing finale potranno capire quali strategie sono più funzionali per mantenere un atteggiamento consono agli scenari complessi e imprevedibili dove è necessario prendere decisioni in tempi rapidi e con esiti incerti

Programma Evento
L’evento, della durata di 16 ore, è tenuto nella parte teorica c/o uno spazio accreditato per la formazione a Milano e una parte pratica e di team building presso una struttura convenzionata che dispone di simulatore di volo dell'airbus 320 si tratta dell’aeromobile più tecnologico e moderno oggi in attività. · LA RELAZIONE E IL TEAM, la competenza e l’abilità personale non garantisce il risultato, anzi in volo possono essere elementi critici di insuccesso. Per questo viene considerata ed evidenziata l’importanza del team. Il contesto è sempre il team inteso come equipaggio. Le figure apicali di comando ruotano per rendere plausibile e concreto il valore della comunicazione relazione tra i singoli ruoli. · IL TASK E GLI OBIETTIVI: una diversa prospettiva, imparare a lavorare per obiettivi, partendo dai task in un’ottica di time management sostenibile. Il risultato più eclatante è ottenere il massimo della performance con il minimo delle informazioni e delle competenze possibili: far volare e tenere in volo un airbus non avendo la minima esperienza e facendo leva su poche informazioni e sulla guida a distanza di esperti. Uno straordinario esempio di applicazione del CRM (Crew Resurce Management) più efficiente al mondo, i KPI per il monitoraggio e la valutazione delle prestazioni. L’obiettivo del CRM è dimostrare come il lavoro di squadra sia qualitativamente e quantitativamente migliore di quello dei singoli individui. · LE STRATEGIE E IL FEEDBACK: essere in grado di fornire supporto per la selezione delle migliori strategie di decisione e saper fornire il feedback · I RISULTATI E LE CRITICITA’: un equipaggio 1 + 1 deve avere una prestazione migliore della semplice sommatoria delle prestazioni individuali. Sviluppare una “performance di team” significa assicurare un giusto bilanciamento tra il team ed il suo leader: il comandante di un aeromobile ha, infatti, l’ultima parola poiché responsabile della sicurezza della macchina, del suo equipaggio, dei passeggeri e delle merci. L’esercizio diventa effettivo nel momento in cui i team members siano in grado di comunicare reciprocamente, ascoltandosi, scambiando informazioni, dimostrando assertività quando necessario, creando così un gioco e uno scambio di ruoli. Il Comandante ha la responsabilità di assicurare che l’equipaggio funzioni effettivamente come un team, una squadra. Il CRM non deve limitarsi e chiudersi alle dinamiche interne al team dell’aeromobile poiché questo è inserito in un contesto più grande, di sistema. Diventa fondamentale saper proiettare la forma mentis del team anche alle relazioni tra questo e gli altri enti come l’ATC (Air Traffic Control), il settore manutentivo e l’organizzazione “di compagnia”. Il monte ore complessivo di 16 ore viene diviso su due giornate. Nella prima vengono dati gli strumenti teorici e pratici riguardanti la struttura dell’aereo, le tecniche del volo, la gestione dell’equipaggio, le regole di una comunicazione efficace, introduzione alla filosofia del CRM. Tra i diversi skill del CRM il focus sarà sulla Comunicazione, su leadership e management e su co-operation. ore 9,00 accoglienza e introduzione ore 9,30 le regole del volo, primi rudimenti di pilotaggio ore10,30 le regole della comunicazione efficace in cabina di pilotaggio ore 11,30 coffee break ore 11,45 comandi base per volare e per connettersi coi sistemi di volo ore 12,45 le regole della leadership in condizioni complesse ore 13,30 lunch ore 14,30 la programmazione del volo e la sua preparazione ore 15,30 analisi di alcuni incidenti provocati da errori umani. Errori di comunicazione, di valutazione, di gestione inefficace dei protocolli, di assenza di leadership. ore 16,45 coffee break ore 17,00 gestione dell’imprevisto e ruolo del team e della leadership. Strategie di bilanciamento ore 18,00 ultime nozioni di volo prima di mettersi ai comandi ore 19,00 pausa cena libera ore 21,00 debriefing della giornata e pianificazione delle sfide di volo del giorno dopo, piani di volo e situazioni di “Crash Landing” da affrontare il giorno dopo ore 22,30 fine lavori Nella seconda giornata viene messo in pratica col simulatore volo quanto appreso nella giornata precedente. Tutti i partecipanti avranno modo di operare nel ruolo di comandante e nei diversi ruoli strategici non solo interni all’equipaggio, ma anche alle funzioni di sistema quali la torre di controllo. Del CRM verranno affrontati le skill “Situation awareness” e “Decision making”, oltre ai protocolli di comunicazione in situazioni complesse. ore 9,00 invio lavori il mind set per volare in sicurezza ore 10,00 refresch di nozioni di volo ore 10,30 imbarco e volo prove pratiche di pilotaggio e di comando la sfida ore 11,00 coffee break ore 11,15 imbarco e volo prove pratiche di pilotaggio e di comando nuove sfide di volo ore 13,00 feedback ore 13,30 lunch ore 14,30 Altre esperienze di volo ed esercizi su analisi del contesto e decisioni ore 16,00 coffee break ore 16,15 conclusioni e declinazioni nel quotidiano ore 17,30 fine lavori L’impianto complessivo dell’intervento comprende: test, giochi, questionari, brainstorming, role playing, incident, esercizi esperienziali, nell’ultima parte della seconda giornata verrà tenuto un debriefing con i partecipanti che tiene in considerazione tutti i parametri dei metamodelli di riferimento: auto-percezione, emozioni, gestione dello stress, linguaggio, capacità decisionale sotto pressione, problem solving, consapevolezza, stile di leadership. Il report finale inoltre sarà funzionale ai partecipanti per aver chiara la misura della propria performance e i gradi di miglioramento secondo una precisa strategia e una serie di atteggiamenti consapevoli che utilizzeranno al meglio le diverse intelligenze, soprattutto legate all’area della relazione. L’azienda riceverà un report dettagliato che riporta i risultati delle performance già illustrati ai partecipanti.

RIFERIMENTO IMPORTO INIZIATIVA

Costo per Partecipante
IVA
Totale Costo

€ 1500,00
22 %
€ 1830,00

REFERENTE INIZIATIVA

Soggetto Referente
Recapito Telefonico
Recapito Mail

labate - isabella
3387451446
isabella.labate@bostongroup.it

Totale durata del percorso in ore
16